Manipolazioni metodo Mulligan

Il principio base della tecnica Mulligan è la combinazione del movimento attivo (eseguito dal paziente) e della mobilizzazione passiva (eseguita dal terapista), per il recupero del range articolare perso o ridotto. La tecnica, totalmente senza dolore, è completamente sicura ed apprezzata dal paziente.

Una regola base della tecnica è quella del riposizionamento articolare del movimento accessorio ad angolo retto o parallelo all’articolazione, mentre il paziente esegue il movimento fisiologico.

Inoltre viene utilizzata anche per una riduzione della sintomatologia dolorosa muscolare e tendinea presente alla contrazione isometrica.

Mulligan crede che ci siano principalmente due problemi che causano dolore e perdita di movimento nelle articolazioni: il primo è un errore posizionale delle superfici articolari che causa la comparsa dei sintomi; il secondo invece è un errore di traiettorie per cui durante il movimento le superfici articolari non scorrono nel corretto e normale solco.

Il meccanismo proposto è quello di un trattamento diretto alla correzione dei rapporti articolari che possa avere un effetto sull’attività muscolare e viceversa.