Rieducazione posturale metodo Mezieres

Il metodo Mezieres è una tecnica di riabilitazione fisica che prende il nome dalla sua ideatrice, Françoise Mezieres. Nel 1947 nasce il metodo che pone le sue fondamenta sull’approccio globale del paziente, concezione del tutto opposta a quella analitica e segmentaria contemporanea.

L’approccio globale al paziente è dato dall’anatomia: i muscoli dorsali si comportano come un singolo muscolo, per questo si parla di catene muscolari. I muscoli sono posizionati come le tegole di un tetto: si ricoprono e si influenzano reciprocamente.

La contrattura e la successiva retrazione muscolare organizzata nella catena determina una modificazione della normale simmetria corporea, è quindi la muscolatura che influenza e modifica i normali rapporti scheletrici e le patologie che ne derivano sono risolvibili riallungando la muscolatura.

Secondo il metodo l’uomo ha la sua forma ottimale e tutte le deviazioni da questa forma perfetta non sono altro che l’espressione del disequilibrio corporeo in atto che porterà alla comparsa dei processi patologici visti, non più come fenomeni accidentali, ma come il prodotto di più fattori operanti nel tempo. Tutti i dismorfismi che non siano di natura congenita, sono corregibili attraverso il ripristino della simmetria.

La forma normale è quella che corrisponde alle proporzioni del numero aureo, usato dagli antichi greci nella scultura. La forma delle nostre articolazioni condiziona il movimento e quindi la funzione. Avvicinando la forma del paziente alla forma normale attraverso l’allungamento delle catene muscolari si recupera la funzione.
Tale allungamento è possibile in fase espiratoria, poichè in inspirazione il diaframma va ad accentuare l’accorciamento delle catene muscolari.

Il metodo è una tecnica di riabilitazione attiva costituita da trattamenti individuali differenziati in funzione delle specifiche esigenze terapeutiche e dalle caratteristiche soggettive della persona che intraprende il trattamento, il cui obiettivo è determinare una modificazione morfologica del corpo avvicinandolo, in proporzione al numero di trattamenti eseguiti , alla sua forma ideale.
Il campo di interesse è quello della patologia ortopedica: vertebrale, muscolare, articolare, dismorfica.